Sono le informazioni che guidano il successo oggi. Ti aiutano a coinvolgere i clienti e risolvere le sfide che tutti i giorni si presentano nel tuo lavoro, costruendo un hub per i tuoi dati, e mettendo in luce tutti gli aspetti che offrono. Cloudera, leader nella gestione analitica dei dati aziendali alimentato da Apache Hadoop™, ha annunciato oggi {21/01/2016} l’ultima versione di Cloudera Director 2.0, per la gestione dei dati enterprise di Apache Hadoop, in ambienti cloud.

Questa release segna una pietra miliare, e comprende nuove automazioni per la riduzione dei costi operativi come ad esempio la presentazione automatica dei processi che accelerano e terminano i cluster in base al processo, senza richiedere una gestione manuale del ciclo del cluster, il supporto per istanze AWS Spot e GCP Preemptible, il supporto Apache Hive e Spark sempre su Amazon S3, ed inoltre, le nuove funzioni di troubleshooting in produzione, e la possibilità di utilizzare configurazioni personalizzate, per essere subito operativi, con i carichi di lavoro più comuni.

Cloudera che ha fornito tra i primi Hadoop come distribuzione, ora con Cloudera Director ha sviluppato nuove tecnologie per supportare operazioni ibride, nuove ottimizzazioni della piattaforma per integrarsi con archivi di oggetti, nonché integrazione e collaborazioni con i principali ambienti cloud – Amazon Web Services (AWS), Google Cloud Platform (GCP) e Microsoft Azure – per un’esperienza affidabile indipendentemente dall’ambiente.

L’aeroporto di Schipol ad Amsterdam, per esempio, utilizza Cloudera Enterprise su Azure per controllare e rendicontare lo stato di scale mobili, nastri trasportatori e altri macchinari critici all’interno della struttura, ma Hadoop è utilizzato anche in aziende come Adecco, Airbnb, FINRA.

In particolare, le nuove funzioni permettono di disporre di funzioni quali:

  • Presentazione automatica dei processi che accelerano e terminano i cluster in base al processo, senza richiedere una gestione manuale del ciclo di vita del cluster
  • Supporto per istanze AWS Spot e GCP Preemptible
  • Clonazione e riparazione dei cluster per aumentare le risorse elaborative e porre rimedio ai problemi senza inficiare l’attività dell’azienda
  • Supporto di accessi multi-tenant sicuri per gli utenti che analizzano i dati in Amazon S3 o altre opzioni di storage Hadoop con RecordService
  • Abilitazione automatica di elevata disponibilità e di Kerberos come parte del flusso di lavoro bootstrap
  • Connessione ottimizzata al resto dell’azienda tramite connettori database esterni e integrazione con funzioni di backup e disaster recovery di Cloudera Enterprise

Per tutti i carichi di lavoro, sono disponibili modelli e configurazioni per gestire e replicare le distribuzioni in modo semplice.

Cloudera dà una vista aggregata di tutti i cluster, per tutti gli ambienti, fino a livello di istanza per il filtraggio dei metadati, monitoraggio trasparente, e una migliore risoluzione dei problemi.