Oracle Server T7-1: con CPU SPARC M7

Single Socket, 32 cores e 256 thread, trentadue acceleratori di istruzioni di crittografia, controller DDR4 fino a 1TB di memoria Dram, 4 Ethernet ports, e storage fino a 9,6TB – SAS-3.

Server SPARC T7-1

Oracle T7-1 server è il più avanzato sistema al mondo per carichi di lavoro di tipo enterprise grazie alle capacità uniche nel suo genere, in fatto di sicurezza, e di accelerazione per applicazioni Java e Database. Il server Oracle SPARC T7-1 è un sistema a singolo processore che consente alle organizzazioni di rispondere alle esigenze con estrema sicurezza e con prestazioni best in class, ad un costo inferiore rispetto alle alternative.

Le funzionalità di analisi possono da oggi essere ancora più veloci, grazie alle nuove Api aperte e al nuovo kit di sviluppo rilasciati da Oracle per la famiglia di server basati sul processore SPARC M7. Il colosso statunitense ha annunciato l’accesso alla propria tecnologia Data Analytics Accelerator (Dax) agli sviluppatori tramite il programma Software in Silicon su cloud, per permettere loro di consultare casi d’utilizzo e codice di programmazione, oltre che per il testing e la validazione. Tutto si basa sul nuovo processore Sparc M7 a 32 core e 256 thread, capace di arrivare a una frequenza di clock di 4,1 GHz.

Oracle server T7 scala da uno a sedici server con il sistema Oracle Supercluster SPARC M7-16 Server, l’ultima piattaforma per Oracle Database e il consolidamento delle applicazioni, che offre le funzioni di sicurezza più avanzate del settore accoppiate alla più potente ed economicamente efficiente infrastruttura cloud sicura al mondo.

Una delle funzionalità più rilevanti introdotte nel nuovo chip, come parte delle innovazioni del Software in Silicon, è rappresentata proprio dalla tecnologia Dax, che offre un’efficienza di analisi di nuova generazione. Il Data Analytics Accelerator aggiunge infatti capacità di elaborazione per eseguire funzionalità selettive (scansione, estrazione, selezione e traduzione) a velocità maggiori. Sparc M7 Dax accelera ulteriormente queste analisi iniziali su un’unità fisica dedicata (Oracle dichiara la scansione di 170 miliardi di righe al secondo), separata dai core di calcolo standard. Le operazioni su larga scala sono semplificate grazie a un uso trasparente dei 32 co-processori dedicati Dax all’interno di SPARC, che operano a velocità di bus di memoria fino a 160 GB/s tra cache e Dram.

Questi acceleratori, implementati per la prima volta sul silicio, possono ora essere utilizzati dagli sviluppatori grazie alle Api di Solaris 11 in un’ampia varietà d’usi. Inoltre, Dax effettua gran parte dei calcoli senza la necessità di memorizzare i dati intermedi in una cache, liberando così quella della Cpu per altre elaborazioni. Lo sviluppo iniziale del software riguarda Dax per Oracle Database 12c e tutte le applicazioni collegate, ampliando l’accelerazione dell’analisi a tutte le applicazioni del colosso californiano, dei produttori di software indipendenti e dei clienti. L’obiettivo è velocizzare l’analisi dei Big Data.

  • Thirty-two core, 4.13 GHz SPARC M7 processor.
  • Up to 256 threads per processor (up to 8 threads per core).
  • Eight accelerators per processor, each supporting four concurrent in-memory query operations with decompression.
  • Thirty-two on-chip encryption instruction accelerators with direct nonprivileged support for 15 industry-standard cryptographic algorithms: AES, Camellia, CRC32c, DES, 3DES, DH, DSA, ECC, MD5, RSA, SHA-1, SHA-224, SHA-256, SHA-384, SHA-512 (one per core).
  • Thirty-two floating-point units per processor (one per core).
  • One random number generator (one per processor).
  • Network: four 10 GbE (100 Mbps/1 Gbps/10 Gbps), full duplex only, auto-negotiating.
  • Disks and internal storage: one SAS-3 controller providing hardware RAID 0, 1, and 1E/10 (ZFS file system provides higher levels of RAID).
  • Expansion bus: six low-profile PCIe 3.0 (four x8 and two x16 or x8 wired) slots.
  • Ports: four external USB (two front USB 2.0 and two rear USB 3.0), one RJ45 serial management port, console 10/100 network port, VGA port
  • All Oracle servers ship with comprehensive server management tools at no additional cost