Il progetto rappresenta l’infrastruttura comune ed un insieme di standards tecnologici e di servizi il cui obiettivo è di permettere l’interoperabilità e la cooperazione di sistemi informatici per la realizzazione di adempimenti amministrativi del Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione dell’Avvocatura dello Stato. Tale cooperazione è motivata dall’esigenza di coordinamento di processi realizzati con il concorso di trattamenti distribuiti tra sistemi informatici di cui sono responsabili soggetti pubblici e privati, al fine di assecondare l’esecuzione di procedimenti amministrativi e la produzione di atti e provvedimenti amministrativi.

Il coordinamento e la collaborazione di detti sistemi devono essere corredati dalla capacità di ispezionare in ogni momento lo stato di avanzamento dei processi applicativi e l’origine di ogni atto amministrativo effettuato nell’ambito del processo applicativo, al fine di realizzare concretamente la trasparenza dell’azione amministrativa nel doveroso rispetto delle norme sulla confidenzialità e riservatezza dei dati.

Flusso Documentale Cooperazione Applicativa

Il Sistema per la Gestione della Cooperazione Applicativa consente la gestione elettronica dei flussi documentali tra Amministrazioni, in conformità agli standard DigitPA della Cooperazione Applicativa e della Posta Elettronica Certificata.

Lo scambio dei documenti avviene tramite buste eGov su porte di dominio o via posta elettronica certificata per le Amministrazioni prive di porta di dominio.

Il sistema realizza la gestione elettronica sicura dei flussi documentali tra le sedi dell’Avvocatura dello Stato (centrale e distrettuali), il Consiglio di Stato, i TAR e le altre Amministrazioni Pubbliche, ma è facilmente replicabile per qualsiasi Amministrazione.