Il Software-Defined Data Center

Nel modello di Software-Defined Storage di VMware, i servizi di storage vengono composti in modo dinamico in linea con i limiti delle applicazioni e sulla base di policy. A tale scopo, l’hardware sottostante viene astratto in modo analogo a quanto avviene con la virtualizzazione di server e rete.
Il Software-Defined Data Center rappresenta un approccio architetturale che estende concetti di virtualizzazione già noti (astrazione, raggruppamento in pool e automazione) a tutte le risorse e i servizi del data center. Si tratta di un’infrastruttura ideale per le applicazioni attuali, in quanto accelera e semplifica notevolmente il provisioning e la gestione delle risorse virtualizzate di elaborazione, rete e storage.
Un componente essenziale della strategia del Software-Defined Storage di VMware consiste nel semplice ed efficiente storage iperconvergente tramite VMware Virtual SAN™. Nell’architettura dello storage iperconvergente, le risorse di elaborazione e quelle condivise di storage vengono distribuite tramite la piattaforma hardware del server su cui viene eseguito l’hypervisor.
Con questo modello, le operations di storage passano dall’approccio attuale basato su array a un modello operativo più efficiente e flessibile per lo storage negli ambienti virtuali. Ne consegue che i servizi di storage vengono allineati in modo automatico e accurato ai requisiti delle applicazioni, assicurando così risparmi di tempo e denaro.

VMware Virtual SAN

VMware Virtual SAN è una soluzione di storage convergente sull’hypervisor estremamente semplice per le macchine virtuali (VM).
L’architettura a scalabilità orizzontale indipendente dall’hardware sfrutta i server x86 per ridurre drasticamente i costi complessivi dello storage e offrire la flessibilità necessaria per adattarsi in modo lineare e prevedibile. Grazie all’architettura iperconvergente e all’integrazione nel kernel della VM, Virtual SAN ottimizza il percorso di I/O riducendo al minimo l’impatto sulla CPU. L’architettura distribuita assicura scalabilità flessibile senza interruzione delle attività sia in termini di capacità che di prestazioni. Tutto questo garantisce scalabilità lineare e granulare con investimenti accessibili spalmati nel tempo.
Con il raggruppamento in pool dello storage server-attached basato su Flash, la soluzione offre prestazioni elevate e tempi di risposta prevedibili. È inoltre configurabile come storage ibrido o all-flash. Essendo integrato nell’hypervisor, Virtual SAN garantisce prestazioni eccellenti, livelli più elevati di affidabilità e scalabilità e costi totali di gestione inferiori.

Un’affidabile piattaforma aziendale

VMware Virtual SAN offre storage di classe enterprise per tutte le applicazioni virtualizzate, incluse quelle business-critical. Un datastore altamente resiliente previene le perdite di dati in caso di guasti di dischi, host, rete o rack.
La perfetta integrazione con VMware vSphere® rende questa soluzione la piattaforma di storage più semplice in assoluto per le VM. Poiché Virtual SAN è incorporato direttamente nell’hypervisor, non è necessario installare software aggiuntivo ed è possibile abilitarlo con pochi clic. È possibile gestire Virtual SAN tramite vSphere Web Client e vCenter Server avvalendosi della stessa interfaccia già nota.
È possibile controllare il provisioning dello storage e la gestione quotidiana dei relativi accordi sui livelli di servizio tramite le policy a livello di VM. Virtual SAN si adatta in modo dinamico alle modifiche dei carichi di lavoro grazie all’ottimizzazione e al bilanciamento del carico automatici e assicura che ogni macchina virtuale disponga delle risorse di storage necessarie. L’integrazione con l’hypervisor e l’approccio basato su policy consentono di automatizzare le attività manuali correlate allo storage rendendone la gestione più agevole negli ambienti virtuali.

Vantaggi garantiti

Virtual SAN semplifica lo storage per le macchine virtuali con riduzione dei tempi di provisioning e operations di storage più agevoli tramite la console vSphere. Il controllo e l’automazione dei livelli di servizio dello storage consentono di modificare i parametri in funzione delle mutevoli esigenze delle applicazioni. Le funzionalità di ottimizzazione automatica consentono a Virtual SAN di ricreare e ribilanciare lo storage in modo conforme ai livelli di servizio assegnati. La soluzione offre prestazioni elevate e prevedibili con tempi di risposta inferiori al millisecondo. È inoltre assicurata scalabilità fino a 64 host per cluster e 200 macchine virtuali per host. La scalabilità orizzontale è attuabile direttamente tramite l’hypervisor. È anche possibile soddisfare facilmente le esigenze dei carichi di lavoro grazie alla scalabilità flessibile e lineare che permette di aggiungere dischi, unità Flash o host.
Infine, Virtual SAN riduce drasticamente i costi di storage grazie all’uso di componenti server economici e standard di settore. Grazie all’agevole scalabilità, si elimina la necessità di compiere ingenti investimenti iniziali. La gestione semplificata dello storage riduce inoltre i costi operativi ricorrenti.

fonte: www.vmware.com